Ultime Notizie

Giustizia

  • 25/03/2017 18:00: Giustizia civile: l'app gratis dedicata agli avvocati - Studio Cataldi - News piu' lette
    L'applicazione sviluppata dal ministero della giustizia consente la consultazione di registri di cancelleria e udienza...
  • 25/03/2017 16:00: Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari - Studio Cataldi - News piu' lette
    Le categorie di successibili in assenza di testamento e nella successione necessaria...
  • 25/03/2017 06:00: Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac - Studio Cataldi - News piu' lette
    Il Tribunale di Roma fa applicazione letterale del "cresci Italia" e nega il danno da colpo di frusta in assenza di esami strumentali...
  • 25/03/2017 01:00: Separazione: addebito al marito che tradisce, anche se lei lascia la casa - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Marina Crisafi - Lui tradisce e lei va via di casa? La separazione va addebitata al marito perché è sua la responsabilità della rottura della vita matrimoniale a causa della relazione extraconiugale. Lo ha stabilito la Cassazione con la recente sentenza n. 7469/2017 (qui sotto allegata) respingendo il ricorso di un uomo che si opponeva all'addebito della separazione a suo carico, insistendo sull'abbandono della casa coniugale da parte dell'ex moglie e dunque sulla sua violazione del dovere di coabitazione. Ma a nulla valgono le doglianze dell'uomo, giacchè egli trascura un particolare importante, ossia il fatto che l'allontanamento dalla casa familiare da parte della ex era legato alla scoperta della relazione da lui intrattenuta con un'altra, la vera ragione della fine del rappor...
  • 25/03/2017 01:00: Giustizia civile: l'app gratis dedicata agli avvocati - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Redazione - I professionisti dei giorni nostri, lo sappiamo bene, non possono proprio più fare a meno sul lavoro di smartphone e tablet. Questi dispositivi elettronici, infatti, rendono più agevoli una vasta gamma di operazioni, ottimizzando in tal modo i tempi di lavoro. A semplificare ulteriormente la vita di avvocati e affini è arrivata una app rivoluzionaria sviluppata dai tecnici di via Arenula, ovvero Giustizia Civile-beta, la quale mette a disposizione degli utenti tutti gli atti disponibili in materia di storico civile. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono le sue principali funzioni. L'app giustizia civile-Beta, disponibile per piattaforme Android, Windows e iOS, è stata messa a punto dal Ministero della giustizia al fine di consentire la consultazione in ...
  • 25/03/2017 01:00: Scuola: addio alle sospensioni, per gli indisciplinati ci sono i lavori socialmente utili - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Gabriella Lax - Ore di volontariato piuttosto che la sospensione a scuola. Un modo per redimersi per giovani studenti e "risarcire il danno" attraverso lavori socialmente utili presso associazioni di volontariato invece che la classica sospensione dalle lezioni scolastiche. Come riporta Adnkronos, si tratta di una realtà adottata in alcune regioni italiane, tra cui il Piemonte, dove già 1.200 studenti hanno potuto 'scambiare' la sospensione a scuola. Grazie all'accordo siglato tra il Centro territoriale per il volontariato (CTV) di Biella-Vercelli, Regione Piemonte, Ufficio scolastico regionale per il Piemonte e Forum per il volontariato. I ragazzi potranno svolgere attività socialmente utili nelle associazioni di volontariato che permetteranno non solo di risarcire il danno arrecat...
  • 25/03/2017 01:00: Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    Avv. Laura Bazzan - Gli eredi legittimi sono una categoria di successibili chiamata all'eredità nel caso in cui manchi in tutto o in parte un valido testamento.  Chi sono gli eredi legittimiAi sensi dell'art. 565 c.c., sono eredi legittimi il coniuge, i discendenti, gli ascendenti, i collaterali, gli altri parenti e lo Stato.Tali soggetti vengono detti legittimi in quanto designati direttamente dalla legge, in base ad un principio di gradualità per cui ciascun ordine esclude il successivo mentre, nell'ambito dello stesso ordine, il parente più prossimo esclude quello più remoto e, se vi sono più parenti di pari grado, questi concorrono all'eredità in parti uguali. Le quote dell'ereditàSecondo le regole per l'attribuzione delle quote agli eredi legittimi stabilite dagli artt....
  • 25/03/2017 01:00: Diritto dell'ambiente: differenza tra rifiuto e sottoprodotto - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    Avv. Edoardo Di Mauro - Il T.U. Ambiente definisce rifiuto qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l'intenzione o abbia l'obbligo di disfarsi.E' invece sottoprodotto qualsiasi sostanza od oggetto che soddisfa le condizioni di cui all' articolo 184-bis, comma 1, o che rispetta i criteri stabiliti in base all' articolo 184-bis, comma 2. Dunque ai sensi dell'articolo 184 bis del d.lgs. 152/2006 è un sottoprodotto e non un rifiuto ai sensi dell'art. 183, comma 1, lettera a), qualsiasi sostanza od oggetto che soddisfa tutte le seguenti condizioni:a) la sostanza o l'oggetto è originato da un processo di produzione, di cui costituisce parte integrante, e il cui scopo primario non è la produzione di tale sostanza od oggetto;b) è certo che la sostanza o l'oggetto sarà ut...
  • 25/03/2017 01:00: Avvocati: quando il cliente può essere risarcito - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Lucia Izzo - Il cliente che vuole essere risarcito dovrà provare, non solo, la negligenza dell'avvocato, ma anche il nesso tra questa e l'esito negativo del giudizio; in altre parole, dovrà dimostrare che se fosse stata tenuta la diligenza richiesta al professionista egli avrebbe vinto la causa. Ciò vale sia in caso venga richiesto il risarcimento del danno sia se si pretende di non versare gli onorari all'avvocato e di riottenere le somme anticipategli.Il legale, nella prestazione dell'attività professionale, sia questa configurabile come adempimento di un'obbligazione di risultato o di mezzi, è obbligato, a norma dell'art. 1176 c.c., a usare la diligenza del buon padre di famiglia. La violazione di tale dovere comporta inadempimento contrattuale, del quale il professionista è chiamato...
  • 25/03/2017 01:00: Foto senza nome? Si può usare - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Valeria Zeppilli – La diffusione del web e dell'utilizzo che ne viene fatto pone diversi problemi, molti dei quali interessano il diritto d'autore e danno adito a controversie che stanno popolando i tribunali. Dalle aule di giustizia, peraltro, arrivano spesso sentenze molto interessanti, come la numero 12188/2016 con la quale il Tribunale di Milano ha escluso l'applicabilità del diritto d'autore analogicamente anche al fotografo non creativo. L'attore, nel caso di specie, aveva contestato al convenuto la pubblicazione di tre sue foto senza l'indicazione né del suo nome né dell'anno dello scatto. Il Tribunale però, dinanzi a tali doglianze, ha dato innanzitutto rilevanza al fatto che l'attore non ha fornito alcuna prova in giudizio idonea a dimostrare che le immagini dalle quali...
  • 25/03/2017 01:00: Esecuzioni: legittimo anche il pignoramento "eccessivo" - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Valeria Zeppilli – Il pignoramento è legittimo anche se i beni sui quali è eseguito superano l'importo del credito da recuperare, in quanto comunque tale circostanza è ben diversa da quella in cui il credito è inesistente. Lo ha ricordato recentemente il Tribunale di Torino con ordinanza del 7 novembre 2016 (qui sotto allegata), pronunciandosi su una vicenda in cui il creditore procedente aveva notificato il pignoramento presso terzi a 19 banche, 4 delle quali avevano reso dichiarazioni positive. Egli, quindi, aveva vincolato somme del suo debitore per un importo complessivamente maggiore del credito aumentato della metà, come invece dispone l'articolo 546 del codice di rito. Il debitore, quindi, aveva chiesto al giudice la riduzione del pignoramento con contestuale condanna del cre...
  • 25/03/2017 01:00: Tatuaggi, massaggi e piercing arriva il patentino - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Marina Crisafi - Piercing vietati ai minori di anni 16 e patentino obbligatorio per estetisti, parrucchieri e tatuatori. Ma anche riconoscimento di nuovi titoli professionali, come l'onicotecnico (ossia chi effettua la ricostruzione e decorazione delle unghie) e il make-up artist (ossia il truccatore). Sono tante le novità che si apprestano a rivoluzionare il comparto dell'estetica, contenute nelle proposte di legge Donati e Vignali, presentate alla Camera, rispettivamente, nel dicembre 2016 e il 6 marzo 2017 (entrambe qui sotto allegate). Il fine comune è quello di rinnovare una disciplina rimasta intoccata per oltre un quarto di secolo (la legge n. 1/1990) ma anche di segnare un'inversione di rotta nella lotta all'evasione, all'abusivismo e alla concorrenza sleale, nonché muo...
  • 25/03/2017 01:00: Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Valeria Zeppilli - Se agli atti di causa manca una Tac che al pronto soccorso è invece stata prescritta, l'automobilista tamponato non ha diritto al risarcimento. Lo ha detto il Tribunale di Roma con la sentenza numero 13539/2016, negando addirittura le risultanze della CTU alla quale l'uomo si era sottoposto è che aveva rilevato la presenza di postumi invalidanti: se non ci sono le risultanze dell'indagine per immagini prescritto subito dopo il sinistro non è possibile risarcire la distorsione del rachide cervicale. Tale pronuncia, in sostanza, fa applicazione "letterale" delle modifiche apportate nel 2012 al codice delle assicurazioni dal decreto "cresci Italia", che ha previsto come imprescindibile ai fini del ristoro l'accertamento del danno mediante esami strumentali. Tali esa...
  • 25/03/2017 01:00: Malati cronici: addio ricetta dallo specialista - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Valeria Zeppilli – Per i malati cronici il reperimento dei medicinali necessari alle loro opportune cure potrebbe presto cambiare iter, con conseguenti notevoli semplificazioni. In Aifa, infatti, è stato avviato un Tavolo sulla medicina generale che ha posto in luce l'importanza di un maggiore coinvolgimento dei medici di base nella cura delle patologie croniche. Oggi, si ricorda, coloro che ne sono affetti possono acquistare i medicinali loro destinati solo con prescrizione conseguente alla predisposizione, da parte del medico specialista, di un apposito piano terapeutico. È evidente che si tratta di una procedura sicuramente tutelante, ma che costringe i malati a passare continuamente da un medico ad un altro per ottenere le medicine delle quali hanno bisogno, peraltro con aggravi...
  • 24/03/2017 22:10: Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati - Studio Cataldi - News piu' lette
    Lo propone un DDL attualmente all'esame della Commissione Giustizia della Camera...
  • 24/03/2017 22:00: Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali - Studio Cataldi - News piu' lette
    Risarcimenti uguali per tutti sul danno non patrimoniale con le tabelle milanesi aventi forza di legge. Le novità e il testo del ddl approvato alla Camera...
  • 24/03/2017 21:50: Rottamazione cartelle: approvata la proroga al 21 aprile - Studio Cataldi - News piu' lette
    Approvato il decreto legge ad hoc oggi in consiglio dei ministri. Rinviati anche i termini di Equitalia per rispondere...
  • 24/03/2017 21:40: Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti - Studio Cataldi - News piu' lette
    Le novità e il testo del ddl che introduce il reato di stalking bancario all'esame della Commissione giustizia della Camera...
  • 24/03/2017 21:30: Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela - Studio Cataldi - News piu' lette
    Confermato il recente orientamento. La mancata presentazione è incompatibile con la volontà di persistere nella querela...
  • 24/03/2017 21:20: Processo civile telematico: notifica valida anche per chi non apre la pec - Studio Cataldi - News piu' lette
    Per la Cassazione, la notifica è fondata sul principio della conoscibilità dell'atto e non rileva la mancata apertura della pec...
  • 24/03/2017 14:00: Niente stupro se la vittima dice basta ma non urla - Studio Cataldi - News piu' lette
    Fa discutere la sentenza del tribunale di Torino che ha assolto un uomo dalle accuse di violenza sessuale nei confronti di una collega...
  • 24/03/2017 12:00: Orari visita fiscale: le fasce di reperibilità per i dipendenti pubblici e privati - Studio Cataldi - News piu' lette
    La disciplina attuale e le future modifiche dei controlli medico-legali...
  • 24/03/2017 11:00: Si può sfrattare l'inquilino con figli piccoli? - Studio Cataldi - News piu' lette
    Non esistono divieti di carattere generale di procedere allo sfratto di nuclei familiari nei quali sono presenti figli minori...
  • 24/03/2017 07:30: Responsabilità medica: con la riforma, il paziente dovrà "conciliare" - Studio Cataldi - News piu' lette
    La Legge Gelli impone il tentativo di conciliazione o la mediazione prima di intraprendere il giudizio risarcitorio...
  • 24/03/2017 07:00: Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle? - Studio Cataldi - News piu' lette
    A quali condizioni un vizio formale rende nullo un verbale di violazione del codice della strada...
  • 24/03/2017 01:00: Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati - Studio Cataldi - il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze.
    di Valeria Zeppilli – Gli onorari degli avvocati che prestano la loro attività di difesa in favore di coloro che sono ammessi al patrocinio a spese dello Stato potrebbero presto aumentare. Niente più limiti massimi Un disegno di legge all'esame della Commissione Giustizia della Camera (qui sotto allegato) propone infatti di modificare l'articolo 82 del testo unico in materia di spese di giustizia, il quale oggi prevede che l'onorario e le spese liquidati al difensore non devono comunque risultare superiori ai valori medi delle tariffe professionali vigenti. Il DDL, infatti, propone l'eliminazione di tale limitazione massima, prevedendo solo che la liquidazione con decreto del giudice debba essere fatta "osservando la tariffa professionale vigente e tenendo conto delle caratteristiche,...
  • 23/03/2017 19:30: Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito - Studio Cataldi - News piu' lette
    Per la Cassazione, la rateizzazione non costituisce acquiescenza...