Integratori per mantenere la tintarella, Efsa: bocciati!

  • Può un integratore prolungare l’abbronzatura o limitare i danni dei raggi ultra violenti? Ni. O meglio, secondo l’Efsa, maggior parte degli effetti decantati non sono supportati da dati scientifici certi, in quanto gli studi fatti finora non sono sufficienti o non sono validi. Secondo quanto rilancia Altroconsumo, i messaggi che l’Efa ha bocciato sono i seguenti:
    Equilibra Bronze Control: è un integratore di vitamina E, vitamina C, betacarotene con estratti vegetali.
    Prezzo a confezione: 6,90 €; prezzo dose giornaliera 0,23 €. Bocciata la dicitura “Antiossidante Abbronzatura”.
  • Angelica Intensive-sun: è a base di betacarotene, licopene (presente nei pomodori), vitamina E, vitamina C, selenio, olio di borragine ed estratto di mirtillo. Prezzo a confezione: 14,50 €; prezzo dose giornaliera: 0,725 €. Bocciata la frase “Prepara la pelle all’esposizione solare. Favorisce intensità e durata dell’abbronzatura”.
  • VitaSì Carosol: contiene olio di carota e di nocciolo di albicocca, betacarotene, luteina, vitamina E, tirosina.
    Prezzo a confezione: 6,90 €; prezzo dose giornaliera 0,23 €. Nel mirino la dicitura “Favorisce naturalmente l’abbronzatura e per la presenza di luteina aiuta a proteggere gli occhi”

Questi prodotti sono composti principalmente da betacarotene, un pigmento arancione contenuto in molte varietà di frutta e verdura gialla e rossa, qualche altro antiossidante (come il licopene e la luteina), vitamine C ed E. Inoltre, tutti gli integratori contengono coloranti come E 555-potassio alluminio silicato; E 171-titanio biossido; E 133-blu brillante FCF e coloranti che possono indurre allergie come E 104-giallo chinolina. Dal momento che mancano evidenze scientifiche certe, Altroconsumo consiglia  di non usare gli integratori. Per avere un’abbronzatura più duratura e avere l’effetto antiossidante delle vitamine basta mangiare frutta e verdura che le contengono in quantità maggiore rispetto a questi prodotti: albicocche, cachi, meloni, arance, carote, pomodori, zucca, verdure a faglia verde come spinaci, broccoli e rape. Per quanto riguarda invece la protezione dai raggi UV, è necessario esporsi correttamente al sole, utilizzando i filtri solari.

Print Friendly