Carta Vacanze, Tim sospende lo spot dopo segnalazione Altroconsumo

La segnalazione di Altroconsumo ha, evidentemente, colto nel segno. Dopo che l’Associazione ha segnalato lo spot con il quale Tim pubblicizzava la Carta Vacanze (quello incentrato sul viaggio in Cina con Marco Polo-Neri Marcorè), la compagnia telefonica ha deciso di sospenderlo volontariamente temendo – forse – una condanna dell’Antitrust. L’Autorità, riscontrando i presupposti per una sospensione della pubblicità, aveva già aperto un procedimento cautelare. La cosa non deve esser piaciuta a Telecom che, sentendo aria di condanna, ha deciso di sospendere definitivamente lo spot su su tutti i canali dal 16 giugno, una settimana prima di quanto programmato – commenta Altroconsumo – Insomma, alla fine Telecom se l’è cavata con sette giorni in meno di diffusione del suo spot. E tutte le settimane in cui, invece, la pubblicità andava in onda, attirando potenziali acquirenti con una comunicazione fuorviante? A nostro parere, e come avevamo già richiesto, l’Autorità dovrebbe comunque sanzionare TIM per il periodo in cui il messaggio ingannevole è stato diffuso.

Print Friendly