Euribor, Procura di Trani: inchiesta penale per manipolazione mercati

La Procura di Trani ha aperto un’inchiesta penale per manipolazione dei mercati sui tassi Libor ed Euribor. Lo annunciano Federconsumatori e Adusbef, avendo avuto conferma che il pm Michele Ruggiero della Procura di Trani, che da anni indaga sulle carte revolving emesse dalla Barclays Bank, ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando i reati di truffa aggravata e grave manipolazione dei mercati. Il pm Ruggero ha delegato la Guardia di Finanza all’acquisizione dei documenti ed ha costituito un gruppo di esperti indipendenti per accertare la manipolazione aggravata dei tassi.

Le Associazioni dei consumatori stimano danni ai mutuatari italiani per almeno 3 miliardi di euro. Adusbef e Federconsumatori, che nei giorni scorsi hanno presentato diverse denunce ad alcune Procure della Repubblica per manipolazione dei mercati sui tassi Euribor, ricordano che la pena prevista per i reati di manipolazione dei mercati è di 12 anni di carcere.

La notizia odierna si incrocia con quella che arriva da Bruxelles: sono finite nel mirino dell’Antitrust europeo 4 banche sospettate di aver contribuito a manipolare l’Euribor. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Credit Agricole, Hsbc, Deutsche Bank e Societé Generale farebbero parte di un “cerchio”, con al centro operatori di Barclays, dedito alla tentata manipolazione del tasso interbancario a cui è legato l’andamento dei mutui variabili.

Tornando in Italia Adusbef e Federconsumatori hanno organizzato per lunedì 23 luglio una conferenza stampa in cui illustreranno tutte le iniziative che stanno mettendo in campo dopo la denuncia depositata a maggio 2010 alla Procura della Repubblica di Trani sulle agenzie di rating Moody’s e Standard Poor’s. “Oltre a costituirci parte civile, stiamo dando vita alla più grande class action di tutti i tempi, anche a fronte dell’analisi relativa ai danni erariali per il nostro Paese effettuata da parte della Corte dei Conti, pari a ben 120 miliardi di euro” dichiarano Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, Presidenti di Adusbef e Federconsumatori. Sui siti delle due Associazioni sono già presenti i moduli da compilare per costituirsi parte civile nei procedimenti avviati nei confronti di Moody’s e Standard Poor’s.

 

Print Friendly