Bollette luce e gas: aumento del 48,3% in 10 anni

Che i consumi di luce e gas siano una delle spese che più pesano sui bilanci degli italiani si sapeva già, ma i dati della Cgia di Mestre, che segnalano un aumento del +48,3% delle bollette negli ultimi 10 anni (2001-2011) non lasciano comunque indifferenti.

In termini assoluti la Cgia ha evidenziato che dal 2001 la spesa media delle famiglie per l’energia è aumentata di circa 455 euro, di cui 141 per l’energia elettrica e 314 euro per gas e riscaldamento. In percentuale il costo della bolletta luce è aumentato del 34,55, mentre quella del gas del 58,8%.

Negli ultimi 10 anni l’inflazione è aumentata del 15,7%. Nel complesso il prezzo dei consumi energetici di un nucleo familiare medio nel 2011, a causa dei continui rincari, è stato di circa 1400 euro all’anno, una cifra che si avvicina allo stipendio medio mensile di un lavoratore dipendente.

Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre ha però sottolineato: “Per fortuna grazie alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica, gli aumenti sono stati in parte contenuti , anche se non dobbiamo dimenticare che i prezzi dei prodotti energetici sono fortemente condizionati dall’andamento dei costi delle materie prime e dal cambio euro/dollaro”. La liberalizzazione nel settore del gas è iniziata nel 2003. Da quel momento fino al 2011, i prezzi sono aumentati del +33,5%, contro un aumento medio dell’inflazione del +17,5%. L’energia elettrica, invece, è stata liberalizzata a partire dal primo luglio 2007. Da questa data alla fine del 2011, l’aumento del prezzo medio della luce è stato +1,8%, mentre l’inflazione è aumenta del +8,4% .

Nonostante questa “consolazione”, a confermare la tendenza  al rialzo che ha caratterizzato l’ultimo decennio, solo qualche giorno fa è arrivata la notizia dall’Aeeg dei nuovi rincari per le bollette di luce e gas per questo trimestre. Per le famiglie, quindi, sarà necessario aprire ancora il portafoglio per pagare le spese dell’energia.

Cercare di risparmiare, comunque, è possibile. L’importante è saper scegliere la tariffa più adatta a sé e l’operatore più conveniente. Per fare ciò il servizio di SuperMoney, che compara i prezzi di molti operatori sul mercato come Enel Energia, Eni, Sorgenia e molti altri ancora, può essere molto utile.

Print Friendly