Pubblichiamo gratis i moduli per il rimborso della tariffa rifiuti (TIA). Attenzione a chi fa pagare i moduli.

Modulo Gratis Rimborso Iva sulla TIARendiamo disponibili i moduli gratis per chiedere il rimborso dell’iva sulla tariffa rifiuti (tia) diffusi dalla sede nazionale di MDC.

Clicca qui per scaricarli

Come Sportello pubblichiamo una breve FAQ (Domande frequenti) sulla vicenda Rimborso IVA sulla TIA.

Domanda: Ho richiesto il modulo per il rimborso dell’IVA ad una associazione e mi hanno chiesto una quota per inviarmi il modulo. Devo pagare per avere il modulo?

Risposta: Assolutamente no! Stanno circolando delle email che dichiarano che bisogna compilare il modello unico irt 2012 e pagare una quota per ottenere i rimborsi. Tutto falso. Non esiste nessun modulo irt 2012 e non va pagata alcuna quota. Noi  infatti lo forniamo gratis! Lasciamo al buon cuore dei cittadini decidere se sostenere o meno l’associazione con una donazione .

Domanda: Esistono moduli specifici per presentare la domanda di rimborso dell’IVA sulla TIA?

Risposta: Assolutamente no! Quella che va prodotta, infatti, è una semplice domanda in carta semplice da inviarsi tramite raccomandata a/r al gestore del servizio (Comune o Azienda municipalizzata).

Domanda: Devo divenire socio di qualche associazione per avere il modulo?

Risposta: Per quelli che forniamo noi assolutamente no. La quota associativa ed un piccolo contributo spese, infatti, viene richiesto solo se si delega l’associazione di consumatori a compilare il modulo, ma nulla è a noi dovuto per aver fornito un semplice modello facsimile. Gli altri, ovviamente, si gestiscono e si organizzano come meglio credono.

Domanda: E’ meglio che lo compilo da solo il modulo o è meglio rivolgermi ad una associazione o ad un professionista e farmelo compilare?

Risposta: Il lavoro di compilazione del modulo è lungo, ma non difficile. Un professionista, o anche una associazione di volontariato, impegna professionalità/risorse e sostiene dei costi di struttura che, nel primo caso, vanno retribuite, e nel secondo, rimborsate, anche per far si che la struttura, pur se di volontariato, riesca a sostenersi.  Bisogna quindi valutare l’importo totale dell’iva da recuperare prima di delegare qualcuno a compilare i propri moduli:  è successo  in passato che alcune associazioni chiedessero anche 90/100 euro per compilare richieste in cui si chiedeva in rimborso di somme inferiori. Secondo noi è meglio che il cittadino di armi di pazienza e compili il modulo da se

Domanda: Ma i rimborsi sono sicuri? Recuperiamo i nostri soldi?

Risposta: nessuno può garantire il successo di una azione legale. Secondo la logica e viste le sentenze il diritto è al momento ragionevolmente sicuro, ma già in passato il Ministero dell’Economia e Finanze ha, con una propria circolare, ha smentito una sentenza della Corte Costituzionale con un’azione che, ora, la Corte di Cassazione definisce “frutto di una forzatura logica del tutto inaccettabile”. Per questo noi consigliamo di inviare nuovamente la richiesta: per aiutaci a combattere questa battaglia per il rispetto di un diritto del cittadino. E’ dal 2009 che la combattiamo (vedi gli articoli sulla vicenda) e abbiamo visto “di tutto di più” su questa vicenda, ma continuiamo a combatterla proprio perché il diritto del cittadino viene, per noi, prima di qualsiasi altra cosa ma siamo anche coscienti che, difficilmente, il Governo, in periodo di tagli come quello odierno,  rimborserà senza batter ciglio qualche milione di euro ai cittadini, ma noi non demordiamo. E voi?

Domanda: Vale la pena mandare i moduli?

Risposta: Secondo noi si. Per spiegarvi il perché, senza scendere troppo nel tecnico, preferiamo rispondervi con un’altra domanda: vale la pena difendere un proprio diritto? Pochi euro di spese postali ed un pomeriggio perso a compilare un modulo non sono un prezzo irrisorio da pagare per difendere un proprio diritto? Quando avrete risposto a queste domande avrete da soli la risposta se vale o no la pena di inviarli.

Domanda: tutti hanno diritto al rimborso dell’iva sulla tariffa rifiuti?

Risposta: No, solo quelli che l’hanno pagata. In molti comuni, infatti, è ancora in vigore la TARSU su cui, in alcuni casi è stata applicata l’IVA ed in altri NO. Sulla TIA, invece, nella quasi totalità dei casi è stata applicata. Prendete quindi le vostre bollette: se è presente la voce IVA potete inviare il modulo, se non è presente non potete inviarlo perché non l’avete pagata. Ovviamente potete richiedere il rimborso solo per quelle fatture che sono state regolarmente pagate. Le ditte poi facciano attenzione perché è possibile che l’IVA sulla TIA sia già stata detratta dal totale IVA versata.

Domanda: ho già inviato i moduli che avete fornito nel 2009, devo inviarli di nuovo?

Risposta: purtroppo si, perché la nuova sentenza ha cambiato la situazione e quindi i moduli sono leggermente diversi. Dovete quindi ricompilarli indicando tutte le fatture già richieste (anche quelle più vecchie di dieci anni solo se già indicate nel modulo del 2009) ed aggiungendo quelle pagate nel frattempo.

Domanda: posso dalla prossima fattura scalarmi da solo l’iva?

Risposta: purtroppo no. Dovranno essere le aziende a toglierla dopo che l’Agenzia delle Entrate avrà diramato alle aziende le relative istruzioni. Se qualcuno decide da solo di non pagare l’iva rischia di incorrere in more e sanzioni.

Domanda: cosa rischio se compilo ed invio i moduli?

Risposta: assolutamente nulla! E’ una semplice istanza e domandare è sempre lecito.

 

L’iniziativa è a cura della sede nazionale del Movimento Difesa del Cittadino.

Per informazioni su questa iniziativa potete rivolgervi al numero 06.4881891


Questa sezione verrà aggiornata man mano che ci perverranno nuove domande sulla questione. Chi fosse interessato ad approfondire la vicenda può consultare gli articoli presenti nella sezione IVA sulla TIA del sito cliccando qui.

Per scaricare i moduli clicca qui: Moduli Gratis Rimborso IVA sulla TIA

Print Friendly

Commenti

  1. Massimo scrive:

    c'è una scadenza per presentare il rimborso ?

    1. Nessuna Scadenza di nessun tipo

  2. ornella scrive:

    chiedo scusa per la mia ignoranza,il rimborso dell iva sui rifiuti spetta a tutti i cittadini?anche chi vive nei paesi?noi abitiamo a nurri(ca) sardegna.

    1. Spetta a chi ha pagato l'iva. Controlli quindi se nelle sue fatture è presente la voce iva. Se non è presente il suo comune non la applica e quindi non può chiedere il rimborso

  3. [...] chiedere il rimborso dell’iva sulla tariffa rifiuti (tia) diffusi dalla sede nazionale di MDC. segue Bookmark on DeliciousDigg this postRecommend on Facebookshare via RedditShare with StumblersTweet [...]