Domani sciopero di 4 ore per Ferrovie, bus e metro

Domani sciopero dei trasporti: fermi per quattro ore bus, tram e treni. Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno confermato l’astensione dal lavoro di domani, 1° marzo, per quattro ore scandite con modalità diverse nelle città. Il trasporto ferroviario si fermerà dalle 14 alle 18, ma Ferrovie dello Stato assicura che i treni nazionali circoleranno regolarmente mentre “per i treni regionali, lo sciopero non incide sulle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari nei giorni feriali (6.00-9.00 e 18.00-21.00)”. Si annuncia regolare il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto internazionale di Fiumicino. Per informazioni, a partire da oggi alle 12 verrà attivato il numero verde gratuito 800 892021.

Orari diversi da città a città per lo sciopero nel trasporto pubblico locale: questo si fermerà a Roma dalle 8.30 alle 12.30, a Milano dalle 8.45 alle 12.45, a Napoli dalle 9 alle 13. Domani nella Capitale saranno a rischio le corse di bus (anche quelli extraurbani della Cotral), tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma Lido, Termini Giardinetti e Roma Civita-Castellana Viterbo. Al termine dello sciopero, alle 12.30, i mezzi eventualmente coinvolti dalla protesta riprenderanno servizio da depositi e rimesse di appartenenza da dove raggiungeranno le linee e i capolinea di assegnazione per riprendere il servizio viaggiatori. Possibili disagi potranno verificarsi anche nelle le attività al pubblico dell’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, quindi ai check point per i bus turistici, al contact center e numero verde disabili, allo sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40 e ai box informazioni della stazione Termini e dell’Aeroporto di Fiumicino. Nel trasporto marittimo la partenza di navi e traghetti sarà ritardata di quattro ore, mentre non si ferma il trasporto aereo.

Print Friendly