Energia, Consumatori chiedono politica energetica nazionale

Aprire un tavolo per elaborare una strategia energetica nazionale ed evitare, in questo modo, speculazioni su elettricità e gas. È quanto chiedono dieci associazioni dei consumatori in una lettera inviata al Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera e all’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

All’origine, c’è il rischio che sulle famiglie si abbatta una stangata per le bollette di elettricità e gas. All’aumento del prezzo del metano si è infatti aggiunto, negli ultimi giorni, un eccezionale consumo di gas, dovuto appunto alle temperature rigide: come emerge da dati Federconsumatori, questa situazione dovrebbe tradursi in un aumento complessivo del 15% della spesa totale. Per quanto riguarda l’energia elettrica, inoltre, la speculazione sta contribuendo in misura significativa a far lievitare il prezzo delle bollette: nel secondo trimestre del 2012 gli aumenti ammonteranno almeno a 19 euro.

Per far fronte a ciò – si legge in una nota di Asso-Consum – il Governo dovrebbe avviare quanto prima la costituzione di una “politica energetica nazionale” e per questo le associazioni dei consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori e Federconsumatori) hanno sottoscritto una lettera inviata al Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera e all’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas in cui si chiede l’apertura di un tavolo finalizzato all’elaborazione di una strategia energetica nazionale.

Dì la tua su questo argomento
Se ti ha interessato questa notizia, aiutaci condividendola con i tuoi amici su:

(Visited 9 times, 1 visits today)
Parole Chiave: , , , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.