TLC. Antitrust avvia istruttoria su italia-programmi.net per pratiche scorrette online

Il consumatore va online, crede di scaricare gratuitamente un software e invece si ritrova abbonato a un servizio biennale costoso, 96 euro l’anno, cui seguono solleciti e ingiunzioni di pagamento minacciose. Questa la motivazione con la quale l’Autorità Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria per pratica commerciale scorretta, con possibile adozione di un provvedimento cautelare, nei confronti della società Estesa Limited. La decisione è stata presa alla luce delle numerose segnalazioni di singoli cittadini e di associazioni dei consumatori, tra le quali Aduc Firenze e Acu Piemonte, e riguarda pratiche attivate dal sito italia-programmi.net.

Spiega l’Antitrust: “Secondo le denunce ricevute, digitando sul motore di ricerca Google il nome di un determinato software, in particolare l’antivirus AVIRA, accompagnato dalle parola “gratis” o “gratuito” o “free”, appariva come primo risultato il link www.italia-programmi.net. Selezionando il link, il consumatore veniva indirizzato ad un sito dove sotto la dicitura “SCARICALO SUBITO” era richiesto di fornire dati personali utili alla registrazione. Una volta inseriti i propri dati, il consumatore sottoscriveva sostanzialmente a sua insaputa, un contratto biennale con la società Estesa Ltd, con sede nella Repubblica delle Seychelles, per la fornitura di software al costo annuale di 96 euro da pagare anticipatamente una volta l’anno. La pagina di registrazione riportava i termini dell’abbonamento con un’evidenza grafica non sufficiente ad una loro immediata percezione. In sostanza il consumatore era indotto a credere che si trattasse di un servizio gratuito”.

Senza poi informare il consumatore del perfezionamento del contratto, sembra – prosegue l’Antitrust – che la società cominci a sollecitare i pagamenti minacciando, in caso contrario, azioni legali e costi aggiuntivi. Inoltre, denuncia l’Autorità, “in alcuni messaggi inviati ai consumatori Estesa Limited fa anche riferimento in maniera falsa al fatto che i legali della società starebbero fornendo all’Autorità Garante della Concorrenza tutta la documentazione “richiesta” laddove di fatto nulla è stato sino ad oggi richiesto e, pertanto, nessuna informazione è stata fornita dalla società”.

A fronte di tutto questo l’Aduc – che aveva segnalato il caso a giugno – ricorda ai consumatori come difendersi e consiglia di “non pagare le somme richieste, e di inviare alla società una diffida all’indirizzo della sede legale: Estesa Limited, Global Gateway 2478 Rue De La Perle, Providence, Mahe (Republic of Seychelles). Invitiamo gli utenti – prosegue l’Aduc – a continuare a inviarci le loro segnalazioni per eventuali integrazioni istruttorie da produrre all’Autorità garante per la concorrenza ed il mercato, corredate se possibile da documentazione: ciò consentirà di comprendere l’estensione del fenomeno, dato che sicuramente verrà tenuto in considerazione dall’Autorità per quantificare la sanzione”.

2011 – redattore: BS

Print Friendly

Commenti

  1. Michael scrive:

    Oggi ho ricevuto anch'io il seiloclto di pagamento di euro 96,00 + 8,50 di commissioni seiloclto! sono andata in tilt, dopo che mia figlia mi aveva giurato di non essersi iscritta a nessun sito e scaricato alcun programma a pagamento.Per nostra fortuna abbiamo scoperto di questo sito/truffa e di sicuro non pagherf2 un CENTESIMO! che vadano a lavorare vagabondi ladri!

  2. Leonardo scrive:

    ciao a tutti anchio sono ftinio in trappola come voi,ho purepagato euro 96,00 e in pif9 mi anno mandato un'altro sollecito di pagament, perche8 dicono che non ho rispettato la scadenza. Adesso che ho letto l'articolo, che questo sito e8 una truffa, non ho pif9 intenzione di cercarlo, anzi cercherf2 qualcosa per querelare i proprietari di questo sito italia programmi net.

  3. valentina scrive:

    ecco che pure a me è arrivata questa letterona imminente e allora ho mandato loro una e-mail con scritto che nn so a cosa si possa riferire e di specificarmi cosa sia la causale F327600….intanto manderò la diffida e contattwrò lo sportello consumatori.qualche altro consiglio???

  4. Simona Berca scrive:

    mi è arrivata una lettera a casa con un ultimo sollecito di pagamento. cosa devo fare?

    1. Deve inviare un diffida a desistere, comunque invii una richiesta tramite lo sportello consumatori online che trova qui: Sportello Consumatori Online illustrandoci nei dettagli cosa è successo e troveremo un modo di assisterla.

  5. bandello vincenzo scrive:

    come tanti anche a me arrivano le mail di italia-programmi.net ho cercato anche di pagare ma essendo correntista alle poste non mi permettono di effttuare bonifici esteri. in banca per questo tipo di bonifico richiedono di essere un correntista ………… ho anche chiesto l'indirizzo di una persona fisica ma senza risposta. ora vi chiedo.. volendo pagare anche trattandosi di un comportamento scorretto come faccio? oppure vi faccio un ulteriore domanda, se non pago a cosa vado incontro?

    1. Non va incontro alle temute conseguenze legali e noi consigliamo di non pagare ma di inviare una diffida a desistere. Possiamo assistervi in questo (previa adesione all'associazione) ed è sufficiente contattarci cliccando qui: http://supporto.sportelloconsumatori.org/index.ph

      1. Simona Berca scrive:

        Contattandovi tramite l'indirizzo che ha lasciato dobbiamo pagare qualcosa o è solamente un ticket gratuito per ricevere informazioni? Ho ricevuto un'altra mail di sollecito di pagamento. Quindi vorrei sapere se ignorarla o meno. Grazie della disponibilità.

        1. Non siamo italia-programmi, non si paga per una domanda! (pardon amor di battuta)

          Può ignorarla se procede a diffida. contatti lo staff tramite ticket però che le spiegano meglio.

          Massimiliano Dr. Astarita
          Presidente MDC Civitavecchia

  6. chiara scrive:

    la stessa cosa è successa a me: il 9 settembre 2011 mi sono registrata su italia-programmi e dopo la registrazione ho capito che era un servizio a pagamento, quindi immediatamente ho inviato, come c'è scritto sul sito nella pagina del diritto di recesso, un'email dove chiedevo di annullare il contratto. non ricevendo alcuna risposta ho inviato altre due email, ma tutte sono state ignorate.
    il 26 settembre mi è arrivata un'email del sito in cui richiedevano il pagamento.
    cosa devo fare ora??

    1. Gentile Signora.

      Stiamo assistendo moltissime persone che sono cadute in quella che sembrerebbe essere una truffa, ma che al momento è “solo” un comportamento commerciale scorretto, così come definito dal Garante della Privacy.

      Ci invii i dettagli della vicenda cliccando qui: http://supporto.sportelloconsumatori.org/index.ph… e troveremo il modo di assisterla.

      Cordialità

  7. antonietta scrive:

    Anche a me è capitato! Io mi sono registrata il 22/08/2011 pensando che fosse gratuito ed adesso mi hanno inviato una mail con un sollecito di pagamento DI 96 EURO.
    Inoltre ho cercato d'inviare più di una volta una mail per reclamare e fare il recesso dal contratto di registrazione a questo portale , ma le mie mails ritornano indietro e non arrivono alla loro mail support@italia-programmi.net .

    Cosa devo fare adesso?

    1. E' necessario rescindere il contratto per vizio nel consenso.

      Possiamo sicuramente assisterla con il nostro servizio di tutela del consumatore online raggiungibile da qui: http://supporto.sportelloconsumatori.org/index.ph….