TUTELA CONSUMATORI. Biglietti concerti, Antitrust indaga su TicketOne

Informazioni incomplete o ambigue, riaccredito di somme dovute dagli acquirenti solo dopo un lungo periodo, ostacoli al diritti di rimborso dei biglietti acquistati per eventi poi annullati: nel mirino dei Consumatori e dell’Antitrust finisce TicketOne, la più importante società italiana nel settore dei servizi integrati di biglietteria, e-commerce e marketing per musica, spettacolo, sport e cultura. Dopo l’esposto presentato dal Movimento Consumatori,l’Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio volto a valutare l’eventuale sussistenza di pratiche commerciali scorrette.

È quanto reso noto dall’associazione, che sottolinea come le condotte contestate a TicketOne siano la “diffusione attraverso il sito internet www.ticketone.it e il numero a pagamento del call center 892.101 di informazioni incomplete, ingannevoli o quantomeno ambigue, con riferimento a diversi elementi essenziali dei servizi offerti, e nel caso del call center anche con modalità aggressive”, l’addebito di somme per acquisti non andati a buon fine, che vengono riaccreditate solo dopo un periodo prolungato, e il fatto di ostacolare “attraverso oneri eccessivi il diritto al rimborso di biglietti acquistati per eventi annullati”. E qualche dubbio c’è anche sul famigerato diritto di prevendita.

Spiega Monica Multari dell’Ufficio legale del Movimento Consumatori: “Invitiamo i cittadini a trasmettere segnalazioni relative ad eventuali pratiche scorrette all’indirizzo e-mail azioni.collettive@movimentoconsumatori.it”. L’associazione inoltre “sollecita l’Antitrust ad intervenire finalmente anche in merito al diritto di prevendita, “balzello” applicato dagli organizzatori di eventi (concerti, spettacoli teatrali, ecc.) in quanto esente dal pagamento dei diritti di autore alla SIAE, che va ad aggiungersi alle commissioni di servizio richieste dalle società che vendono i biglietti e che comporta solo una duplicazione di costi per i consumatori”.

Prosegue Multari: “Nel frattempo, a seguito dell’azione promossa da MC avanti al Tribunale di Milano, Ticketone ha provveduto a modificare alcune delle condizioni contrattuali applicate ai propri clienti, in modo però ritenuto non del tutto soddisfacente dal Movimento Consumatori e che, quindi, proseguirà nell’azione per ottenere la cessazione dei comportamenti ritenuti lesivi dei diritti dei consumatori”.

2011 – redattore: BS

Print Friendly

Commenti

  1. angela pizzarelli scrive:

    Situazione assurda ieri sera 23 luglio respinti ai cancelli dell arena della vittoria a bari dove le forze dell ordine ci hanno.comunicato che il concerto era annullato e intimato di allontanarci.apprendo stamane da un forum che il concerto sì é tenuto con mezzora di ritardo!!!come faccio adesso a chiedere il rimborso per ben n2biglietti per un concerto mai visto a causa di incompetenza delle forze dell ordine preposte a presidio???

  2. leonardo scrive:

    Ho acquistato 2 biglietti da Ticketone per il concerto di Pino Daniele a Milano
    La mia scelta è stata di ritirare i biglietti al botteghino prima dell’evento. Visto che non potrò andare all'evento e quindi non potrò ritirarli in loco a questo punto ho richiesto a Ticketone di riceverli via email.

    La flessibilità del loro Call Center è stata uguale a ZERO pur avendo sborsato 121Euro.

    I termini di acquisto sono chiari e non menzionano assolutamente che non si possono cambiare i termini di spedizione. Per questo cambiamento ho richiesto anche di pagare un surplus ma niente.

    E' chiro che Ticketone lavora in regime di monopolio sugli eventi e non ha alcun interesse per la soddisfazione del cliente.
    come posso tutelarmi per rivedere almeno parte dei miei soldi o se non altro i biglietti via email da poter vendere?
    grazie