TLC. Telemarketing, consumatori poco informati sul registro delle opposizioni. CTCU offre assistenza

Tra ritardi e polemiche,a febbraio è entrato in funzione il registro pubblico delle opposizioni, per arginare il fenomeno del telemarketing aggressivo: “con l’iscrizione a tale registro – ricorda il Centro Tutela Consumatori e Utenti di Bolzano (CTCU) – è possibile impedire che il proprio numero di telefono pubblicato sugli elenchi telefonici venga utilizzato a fini pubblicitari o di vendita diretta”.

E’ ancora presto per fare un bilancio sull’effettivo funzionamento dell’istituto, ma il CTCU sottolinea che “dopo un inizio un po’ stentato, in cui i call center continuavano a chiamare anche gli iscritti, adducendo, in caso di protesta, non meglio specificati errori tecnici, pare che ora le chiamate alle persone iscritte siano, se non proprio cessate del tutto, quanto meno drasticamente diminuite. Certo è che ancora molte persone non sono a conoscenza di questo strumento, mentre altri, pur avendone sentito parlare, non sanno ancora come iscriversi”.

L’Associazione ribadisce che l’iscrizione al registro è gratuita e può avvenire mediante:

  • modulo elettronico sul sito web www.registrodelleopposizioni.it;
  • posta elettronica all’email abbonati.rpo@fub.it secondo le modalitá indicate sul sito;
  • telefonata al numero verde 800.265.265;
  • lettera raccomandata all’indirizzo: “GESTORE DEL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI-ABBONATI” UFFICIO ROMA NOMENTANO CASELLA POSTALE 7211 00162 ROMA RM allegando un documento di identitá
  • fax al numero 06.54224822 allegando un documento di identitá.

A chi riscontrasse delle difficoltá ad effettuare l’iscrizione, il CTCU offre assistenza ogni mercoledí mattina dalle ore 09.00 alle ore 12.00 presso gli uffici del CTCU di Bolzano, v. Dodiciville 2.

2011 – redattore: GA

Print Friendly